Archi Deejay

Archi Deejay

giovedì 26 maggio 2011

La licenza COPIE LAVORO della Siae, parte 1°

Forse in pochi sanno che un deejay in Italia non solo DEVE AVERE tutta musica originale con il bollino Siae, ma in caso di copia su un altro supporto (cd, computer, chiavetta usb) DEVE PAGARE un ulteriore licenza alla Siae, chiamata appunto COPIE LAVORO.
E' una legge uscita nel 2008, che in pochi seguono alla lettera.
Questa licenza è annuale e il costo varia in base a quante copie il deejay porta con se.
Ovvio che con se debba portare anche i supporti originali in caso di controllo...insomma, come si capisce fin dall'inizio è l'ennesima truffa legalizzata della Siae.
Esempio pratico: io compro un cd a 15e (la Siae si prende i soldi), me lo copio su un cd vergine (la Siae prende i soldi, in Italia i supporti vergini sono tassati), uso quest'ultimo nelle mie serate e compilo il Borderò (la Siae prende i soldi). Su un brano che ho fatto suonare in un locale la Siae prende tanti tanti soldi!
Questo per tutelare gli Autori, ma soprattutto per tutelare se stessa :-)
Nella prossima parte entrerò nel merito di come funziona la Licenza Copie Lavoro, ovverò "fatti il database di tutti i cd e i brani in esso contenuti di cui ti sei fatto una copia su un altro supporto".

Nessun commento:

Posta un commento